Su questo blog – ma soprattutto sul Web in genere – ci sono un mucchio di consigli per avviare un blog aziendale.

Questo significa che sappiamo tutto ciò che c’è da sapere su come ottenere un blog aziendale di successo?

Di consigli non ce ne sono mai abbastanza, soprattutto quando dobbiamo tramutare le azioni di blogging in risultati concreti di business.

Quindi, non mi stancherò mai di scrivere post per dare suggerimenti e soprattutto, raccomandarvi di non commettere i soliti errori con il blogging business.

Ogni tanto, un “ripassino” non guasta:

1. Non dimenticatelo mai: il blog aziendale rappresenta il vostro brand
Si possono fare miracoli per sviluppare e mostrare il vostro marchio aziendale, se il blogger (o i blogger) che rappresentano la vostra azienda sanno come comunicare con l’esterno.

2. Tenete ciascuno dei vostri blog mirato su un singolo argomento
È possibile avere più di un blog in azienda, ad esempio uno per ogni reparto: risorse umane, marketing, e-commerce, ufficio stampa, etc.

Ad ogni modo, per godere a pieno dei benefici del blogging, dovete semplicemente imparare a concentrarvi e limitarvi ad un unico soggetto o argomento alla volta.

3. Puntate sulle conversazioni piuttosto che la creazione di nuovi brand
A volte basta dare un’occhiata intorno per renderci conto che già esistono persone che stanno parlando delle cose che contano di più nel vostro settore. Prendetevi del tempo per leggere le conversazioni di altri utenti in modo da aggiungervi valore con interventi assolutamente originali e di valore.

Consiglio questo tipo di approccio anche prima di aprire un blog. Successivamente, quando inizierete a proporre conversazioni attraverso il vostro blog, avrete già stabilito quella credibilità di cui avete assolutamente bisogno.

E’ importante non essere troppo egocentrici la prima volta che vi avvicinate a tali conversazioni, ma piuttosto cercate di costruire una reputazione che nel corso del tempo possa avere un seguito.

Quando gli utenti riconosceranno il giusto valore nei vostri interventi, vedrete che non esiteranno a seguirvi e setacciare il Web per scoprire altre vostre risorse: profilo Facebook, gruppo su Linkedin, account di Twitter, etc.

4. Siate generosi e mostrare un reale interesse verso i clienti
E’ una strategia tanto semplice quanto fondamentale per il successo del vostro blog aziendale. Più generosità dimostrerete nei confronti dei vostri lettori e più influenti verrete visti da coloro che coglieranno il beneficio del vostro gesto.

In sintesi, segnalate altre risorse che ritenete siano di valore e approfondimento anche se si tratta di allontanare il lettore dal vostro blog. Certo, potrebbe capitare di perdere al momento una vendita, ma si possono ottenere a lungo termine ulteriori benefici.

Il cliente, non solo riconoscerà il valore del vostro blog, ma percepirà il rapporto assolutamente confidenziale, trasparente e di utilità nel vostro settore di appartenenza.

La fiducia nel tempo ripaga sempre.

5. Umanizzate la vostra organizzazione: evitate ogni sforzo per apparire infallibili
Spero vi rendiate conto che l’unica ragione fondamentale per cui il blogging aziendale merita di esistere, è quello di umanizzare l’organizzazione. Quando si scrive un blog aziendale, il vostro principale intento dovrebbe essere quello di presentarvi come una persona reale.

Inoltre, dovete mettere in risalto la passione che nutrite per il lavoro che fate, mostrandola ai vostri lettori come elemento imprescindibile.

Siate aperti e onesti sulla vostra fallibilità personale in modo che i lettori possano capirvi ed evitare la mediocrità, causa di così tanti fallimenti nel corporate blogging.