Il conto in valuta estera è un conto speciale che permette di gestire il denaro in divisa estera ed è particolarmente adatto a coloro che spesso investono o effettuano pagamenti in una valuta estera, diversa dall’euro.
Esso può essere aperto nelle principali valute, il correntista deve solo verificare quali sono i tassi e i cambi più vantaggiosi del momento e scegliere di conseguenza.

Esso può essere aperto dai privati così come dalle aziende. I primi, muovendo le proprie finanze nei mercati internazionali, possono operare transazioni su conti postali e bancari in valute estere, pagando costi bassi. I secondi possono beneficiarne quando, avendo numerosi contatti finanziari con l’estero, possono gestire meglio il tutto, riducendo il pagamento delle spese e i costi di cambio.

La rilevazione dei tassi di interesse va al Mercato dei Cambi, a seconda della valuta scelta. La ritenuta fiscale per i residenti in Italia è come quella per gli altri conti. Se invece il correntista non è residente in Italia, potrà essere esente dal pagamento degli interessi maturati, con la presentazione dell’autocertificazione di residenza fiscale all’estero.