Quando si cambia casa, è anche necessario cambiare la residenza.
La procedura in passato era piuttosto complessa, bisognava infatti recarsi negli uffici comunali, con la conseguente perdita di tempo.

Oggi la procedura è più semplice.
La domanda di cambio residenza può essere richiesta dai cittadini che risultano essere iscritti nell’anagrafe di un altro comune italiano.

L’operazione può essere fatta, oltre che di persona, tramite mail, fax e raccomandata.
Indipendentemente dallo strumento scelto, bisogna inviare un modello di dichiaraione di residenza compilato e firmato.
Per il documento è possibile utilizzare questo modello autocertificazione di residenza, da compilare inserendo i propri dati.
Al documento è inoltre necessario allegare la copia di un proprio documento di identità.

Nei quarantacinque giorni successivi all’invio della richiesta di cambio di residenza, il comune può effetuare verifiche sulla documentazione inviata.
Se le dichiarazioni sono false, viene fatta una denuncia presso l’autorità giudiziara competenze e si possono quindi avere conseguenze legali.

Il documento deve quindi essere compilato con attenzione.