Il web marketing, conosciuto anche come digital marketing, online marketing, web marketing, search marketing ed emarketing, è quel ramo del marketing che utilizza il web per instaurare rapporti di tipo commerciale con potenziali clienti attraverso lo studio del mercato a cui si riferisce.

Mediante l’utilizzo delle tecnologie basate su internet, il web marketing si affianca e supporta il marketing tradizionale, ampliando, conseguentemente, la rete vendita. Un programma di web marketing comprende la progettazione, lo sviluppo e la pubblicità finalizzati alla promozione aziendale e all’aumento delle vendite. Il web marketing usa per i suoi scopi gli strumenti di comunicazione online, attraverso il Search Engine Marketing (SEM ), il Search Engine Optimization (SEO), la pubblicita’ e tutte le strategie disponibili nell’era del web 2.0.

In generale, l’obiettivo primario e’ la visibilita’ della azienda e la conseguente creazione di valore sia in termini di affermazione del marchio che in termini di vendite.

Il web marketing, rispetto ai metodi tradizionali, ha dei vantaggi considerevoli: è poco costoso, puo’ raggiungere un pubblico molto vasto e permette di misurare le statistiche in modo facile ed economico.

Il web marketing si sviluppa in un programma ben strutturato che deve essere stabilito a priori e che diviene la struttura portante dell’intero progetto. La strategia e l’efficacia complessiva delle campagne di marketing dipendono dagli obiettivi di business e dall’analisi costo-volume-profitto (CVP).

Il piano deve prevedere :
Obiettivi: da raggiungere a breve, medio e lungo termine, vanno stabiliti in sinergia tra il marketer e l’azienda. Gli obiettivi dovranno essere realistici e possibili e devono essere in linea con l’offerta.
Target: la definizione del target da raggiungere e’ un elemento essenziale per lo sviluppo dell’intero progetto. La ricerca parte dall’analisi del contesto socio-economico, della concorrenza e del bisogno.
Tempi: il programma deve avere un inizio e una fine ben determinata. E’ impensabile iniziare una azione di marketing senza definire la tempistica in cui gli obiettivi prefissati verranno raggiunti. Stabilire la tempistica da la possibilita’ di “toccare con mano” l’efficienza del programma stabilito.
Budget: esistono diversi canali su cui basare una campagna di marketing con costi molto contenuti. Definire un budget vi dara’ contezza di cio’ che potrete fare e cio’ che e’ fuori dalla vostra portata.
Promozione: la promozione dell’attivita’ comprende la progettazione o il restyling del sito web aziendale, l’ottimizzazione, il posizionamento e la pubblicita’ in tutte le sue forme. In questo contesto troviamo delle definizioni che ormai sono diventate di comune utilizzo quali Search Engine Optimization (SEO) e Search Engine Marketing (SEM) che comprendono le attività finalizzate ad aumentare il volume di traffico derivante dai motori di ricerca in modo mirato. In particolare, fino a qualche anno fa, questa attivita’ era relegata al web designer (che implementa il sito web), ma nel corso degli anni si e’ assistito all’avvento delle SEO agencies e della figura del SEO specialist. Della stessa natura e’ il posizionamento che mira ad ottenere la posizione piu’ rilevante possibile del sito web all’interno dei motori di ricerca. Il posizionamento si ottiene mediante l’ ottimizzazione del sito e tramite tecniche di networking.
Pubblicita’: esistono diversi tipi di pubblicita’ sul web sia di tipo multimediale che di tipo testuale. Molto comuni sono la tecnica del PPC (Pay per click) in cui il cliente paga solo per i click ricevuti, il CTR (Click through rate) che e’ il rapporto tra numero di click e numero di impressions del banner promozionale, il CPM (Cost per mille) ossia la stima del costo di 1.000 letture del messaggio pubblicitario, il PPP (Pay per play), noto anche come CPP (Cash per play), ossia il pagamento per la riproduzione di messaggi pubblicitari audio, il CPA (Cost per action), denominato anche PPA (Pay per action), in cui l’inserzionista paga sulla base di una determinata azione (es. vendita prodotto), la display advertising in cui il cliente compra uno spazio all’interno di un altro sito web per promuovere i propri servizi, e l’affiliate marketing che consiste in un accordo commerciale tra proprietari di siti web in cui l’affiliato paga una percentuale sulle visite o sulle vendite. E’ importante tenere conto anche del mentioning ossia il semplice passaparola ottenuto attraverso l’utilizzo dei social network per promuovere attività, prodotti, servizi o persone.
Monitoraggio: l’avanzamento e i risultati delle campagne possono essere misurati e monitorati immediatamente in quanto si basano sull’afflusso di traffico nel proprio sito web. Il monitoraggio e’ importantissimo per valutare quanto sia efficace un metodo pubblicitario piuttosto che un altro.